Test in entrata

La preparazione iniziale dello studente dovrà essere sottoposta ad una verifica di carattere non selettivo, volta esclusivamente ad accertare il livello delle conoscenze possedute. La verifica dei requisiti di accesso consiste nel superamento del TOLC-SU o nel conseguimento di altra attestazione CISIA equivalente al TOLC-SU. La verifica è richiesta anche per gli studenti trasferiti da altro corso di studio dell’Ateneo o da altri Atenei che siano stati iscritti al primo anno. Agli studenti che non parteciperanno al TOLC o non conseguiranno altra attestazione CISIA equivalente verrà attribuito d’ufficio l’OFA (Obblighi formativi aggiuntivi).

Infatti, nel caso in cui la verifica di cui al paragrafo precedente non sia risultata positiva, il Consiglio didattico indica specifici obblighi formativi aggiuntivi che lo studente dovrà soddisfare entro il primo anno di corso e per i quali vengono predisposte apposite attività didattiche integrative (tutorato, lezioni propedeutiche, studio guidato dei testi, esercitazioni ecc.). Il debito formativo (OFA) si considererà assolto con il conseguimento di 18 CFU in Linguistica generale (12 CFU) e Lingua italiana con laboratorio (6 CFU) per le matricole a cui è stato attribuito l’OFA. Gli studenti che non avessero assolto il debito formativo (OFA) entro la sessione d’esame di settembre non potranno iscriversi al 2° anno regolare, bensì al 1° ripetente (quando tali studenti rientreranno al 2° anno regolare, seguiranno il piano di studi della coorte di studenti che si trova al 2° anno regolare dell'anno accademico di rientro).