Obiettivi formativi

Programma, testi e obiettivi
Accesso ad ulteriori studi
La qualifica dà accesso alla laurea magistrale e/o al master universitario di primo livello rispettando i vincoli posti dalla normativa.
Status professionale conferito dal titolo
Il dottore in Lingue e culture moderne può accedere alle seguenti aree professionali: enti pubblici e privati anche nel settore del turismo culturale e dell'intermediazione culturale, organizzazione di eventi culturali e commerciali, traduzione e interpretariato, redazioni giornalistiche, uffici stampa, case editrici, imprese commerciali (gestione rapporti con l’estero), compagnie aree e di navigazione (personale di terra e di bordo). Al dottore in Lingue e culture moderne si apre inoltre l'accesso alla laurea magistrale.
Caratteristiche prova finale
La prova finale, cui si accede dopo aver acquisito almeno 174 crediti, e che consente l’acquisizione dei crediti necessari a completare il minimo di 180 previsto, consiste nella discussione di un breve elaborato scritto concordato con un docente, eventualmente sull'esperienza di tirocinio formativo sostenuto dallo studente. L’elaborato deve essere redatto almeno in parte in una delle lingue straniere studiate. La votazione di laurea (da un minimo di 66 punti a un massimo di 110, con eventuale lode) è assegnata da apposita commissione in seduta pubblica e tiene conto dell’intero percorso di studi dello studente. Le modalità di organizzazione della prova finale e di formazione della commissione ad essa preposta, e i criteri di valutazione della prova stessa sono definiti dal Regolamento didattico del corso di laurea.
Conoscenze richieste per l'accesso
Per essere ammesso al corso di laurea lo studente deve essere in possesso del diploma di scuola secondaria superiore richiesto dalla normativa in vigore, o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti dell’Università. Per l’ammissione si richiede inoltre, quale adeguata preparazione iniziale, che all'interesse per culture diverse dalla propria, lo studente unisca una spiccata sensibilità per l'espressione e la comunicazione linguistiche, una buona competenza scritta e orale della lingua italiana, e un’adeguata preparazione culturale, secondo i programmi vigenti della scuola superiore di Stato. Non è previsto come prerequisito la conoscenza delle lingue straniere che saranno oggetto di studio.
Le modalità di verifica dell’adeguatezza della preparazione iniziale e del recupero di eventuali lacune e deficit formativi dello studente (da colmare in ogni caso entro il primo anno di studi) sono disciplinate dal Regolamento didattico del corso di laurea.
Titolo di studio rilasciato
Laurea in LINGUE E CULTURE MODERNE
Obiettivi formativi specifici
Il corso di Laurea in "Lingue e Culture Moderne" mira ad offrire una preparazione multidisciplinare nell'ambito delle lingue e culture straniere. I range previsti nelle varie categorie di attività consentiranno un maggiore approfondimento delle lingue, eventualmente anche in direzione professionalizzante e con un livello elevato di conoscenza di una terza lingua, o un maggiore approfondimento metodologico nella direzione della storia letteraria, della linguistica, della filologia.
Restano in ogni caso riferimento imprescindibile la padronanza scritta e orale di almeno due lingue straniere, e le conoscenze di linguistica teorica in cui inquadrare lo studio, anche per contrasto con la lingua e cultura italiana. Anche la conoscenza dei diversi contesti culturali che si esprimono nelle lingue oggetto di studio è tra gli obiettivi formativi del corso, con metodiche ove necessario differenziate.
Il percorso formativo è caratterizzato dalla gradualità dell'apprendimento delle lingue straniere, dall'accostamento via via più problematico e specifico al testo letterario e al contesto culturale, da un'offerta di insegnamenti affini che non si pongono a semplice corollario degli studi principali, ma intendono esserne applicazione ed approfondimento, o, a seconda dei casi, fornire gli elementi interdisciplinari di sostegno. Gli strumenti di studio e approfondimento sono sia tradizionali sia elettronici.
Descrittori di Dublino: I - Conoscenza e capacità di comprensione
Il titolo di Dottore in Lingue e Culture Moderne viene conferito agli studenti che abbiano acquisito la conoscenza di almeno due lingue straniere e delle rispettive culture, e siano in grado di ricevere e trasmettere informazioni generali e settoriali in lingua straniera. Conoscenze basilari nell'ambito giuridico, economico, sociologico, o della storia delle letterature che nelle lingue studiate si esprimono, nonché delle filologie relative, completeranno il profilo a seconda delle scelte proposte allo studente e da lui operate.
II - Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il titolo di Dottore in Lingue e Culture Moderne viene conferito agli studenti che siano in grado di applicare nella comunicazione orale e scritta in ambienti professionali e nel prosieguo dei propri studi le conoscenze acquisite, nell'analisi di testi letterari e di varia tipologia in lingua straniera; che abbiano sviluppato buona autonomia nell'apprendimento linguistico anche mediante adeguato uso di strumenti d'analisi metalinguistica; che siano in grado di consultare e utilizzare fonti di informazione diversificate sulle lingue e sui testi (dizionari, grammatiche, bibliografie, corpora, navigazione in rete).
III - Autonomia di giudizio
Il titolo di dottore in Lingue e culture moderne viene conferito agli studenti che abbiano acquisito competenze linguistiche e culturali e autonomia di giudizio, e siano in possesso di risorse critico-valutative tali da consentire loro di affrontare questioni, compiti e problematiche in contesti diversi.
IV - Abilità comunicative
Il titolo di dottore in Lingue e culture moderne viene conferito agli studenti che abbiano abbiano acquisito capacità individuali e sistemiche nella comunicazione orale e scritta nelle lingue studiate e abilità informatiche e telematiche nella gestione dei saperi oggetto di studio.
Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione
ITALIANO
V - Capacità di apprendimento
Il titolo di dottore in Lingue e culture moderne viene conferito agli studenti che abbiano acquisito una capacità autonoma di gestire il sapere e affrontare nuove sfide formative in ambito professionale, con le competenze utili per poter affrontare i successivi cicli di studio, e formarsi con crescente indipendenza.